IERI Nata ufficialmente nel 1968, dalle precedenti di famiglia, di cui Nicola ne è stato il dirigente sin dal 1948. Prima di questa data, l'azienda era gestita dal papà Francesco Fasano, ceramista, coadiuvato dai sei figli maschi e ancor prima dal nonno Vincenzo Fasano, anch'egli ceramista. Dal 1623 si hanno notizie di una fabbrica dell'antesiniano di questo marchio, tutt'oggi leader nel territorio pugliese nella produzione delle ceramiche tradizionali tipiche, stoviglierie, mattonelle, maioliche artistiche, terrecotte e faenze ornamentali. In quel periodo, il feudo di Grottaglie appartenne a Gregorio Castelli di Genova (in precedenza era stato degli eredi di Isabella d'Aragona ), al seguito del quale si trasferirono alcuni ceramisti della Liguria, pregni della cultura artistica del nord Europa, fra cui l'abile maestro Francesco Nicola Fasano che diede origine alla sua attività proprio sotto l'attuale fabbrica, in una grotta sufficientemente grande, affidatagli dal suo illustre mecenate, di cui si conserva ancora l'ubicazione. Locali che in tempi successivi sono stati utilizzati come deposito di carbonella, ossia di residui della cottura dei forni a legna. Tutte le tipologie di forme essenziali di piatti, ciotole, brocche e tutto ciò che per un uso domestico si faceva allora è stato tramandato da generazione in generazione, fino a trovare validità tutt'oggi sui mercati nazionali e specialmente su quelli internazionali. Fra i più documentai antenati, spiccano Cosimo e Michele Fasano che operano nella metà del 1.800 e di cui alcuni collezionisti privati e musei pubblici conservano oggettistica decorata, datata e firmata, da cui si possono notare i caratteri di sobrietà e nitidezza espressiva delle decorazioni, eleganza straordinaria delle forme e l'alto livello tecnico artistico raggiunto da questi maestri.

OGGIL' Azienda da decenni è gestita da Nicola Fasano, tecnico della ceramica, coadiuvato, ognuno nel ramo proprio, dai figli. I negozi, uno a Milano e uno a Roma, sono stati il fiore all'occhiello di questa ditta che, oltre a curare lo sviluppo della produzione, rigorosamente fatta a mano, utilizza le tecnologie per alleviare la fatica dell'uomo, ma presta moltissima attenzione allo sviluppo commerciale. Recenti sono le esposizioni permanenti a Berlino e a New York. La fiera di Milano (Macef) e la Frankfurt Messe (Ambiente e Tendence), manifestazioni nelle quali si espone dal 1968, continuano ad essere occasioni di incontro con i clienti internazionali, ai quali si presentano le novità che la "Fasano Nicola s.r.l.", realizza, adeguandosi alle notevoli esigenze di mercato. Attualmente 40 addetti, fra produzione e commercializzazione, sono impiegati dalla ditta: tornianti, modellatori, smaltatori, decoratori, fornaciari. Tutte maestranze sceltissime, molte delle quali provenienti dall'Istituto Statale d'Arte di Grottaglie , più volte premiati e riconosciuti come i migliori al mondo per eleganza esecutiva e custodi di una tradizione che si rifà agli archetipi decorativi antichi, i cui originali sono conservati ed esposti sia nel Museo della Ceramica, nel Castello Episcopio di Grottaglie, che denomina il quartiere delle ceramiche.